Terra D'Arte

Artigiani, valore aggiunto per l'Italia.

Pietra Lavica dell'Etna, Cotto Siciliano, Ceramica decorata a mano.






 

Estrazione massi
Pietra Lavica dell'Etna


Il basalto è una roccia effusiva di origine vulcanica, di colore grigio più o meno scuro con un contenuto di silice relativamente basso. Può presentarsi con aspetto che va da porfirico (roccia caratterizzata da grosse granulazioni in una massa omogenea e uniforme colorata), a microcristallina (roccia composta da cristalli microscopici), a vetrosa (aspetto vetroso).
Il tipo di pietra lavica da noi utilizzata sarà derivante da "eruzione subaerea", cioè basalto eruttato in condizioni di aria aperta, che a sua volta potrà dare vita a tre tipi di lava : scorie, polveri, colate laviciche;
Il Basalto (pietra lavica), nella maggioranza dei flussi lavici ha un aspetto schiumoso in superficie e densità ridotta e a causa di minerali ricchi di ferro assumerà con l'ossidazioine di essi colore rosso.
Le eruzioni laviche possono dare vita a vari tipi di colate laviche, tra le più rare vi è il tufo basaltico, in quanto, normalmente il basalto è troppo caldo e fluido per consentire lo sviluppo di pressione tali da causare eruzioni esplosive, le quali danno luogo a questo raro tipo di basalto.
Solitamente con il tipo di colate laviche del nostro territorio danno vita a una struttura di basalto colonnare;
Tale basalto colonnare è caratterizzato dal raffreddamento delle colata lavica spessa, che in base ai tempi di reffreddamento fa si che si formino giunti e fratture di vario tipo. Se la colata tende a raffreddarsi rapidamente intervengono delle forze che tenderanno a farla contrarre in modo significativo, mentre verticalmente il flusso può abbassarsi dissipando le tensioni, orizzontalmente non riesce a smaltirle e tende a fratturarsi. Le fratture estensive che si sono così formate danno quell'aspetto colonnare, il cui diametro dipende principalmente dalla velocità di raffreddamento (maggiore velocità causa un minor diametro). La forma delle fratture tende ad essere esagonale.
In Italia sono presenti diversi affioramenti di basalti colonnari. Sono di notevole effetto quelli dell'Etna, che a seconda del banco di potenza, possono raggiungere lunghezze notevoli.